La filiera cosmetica

La filiera cosmetica italiana è composta da diversi comparti produttivi, che si interfacciano in modo reciproco per la produzione finale del make-up. La dinamica esclusiva rappresenta la sua forza, grazie a realtà produttive a monte e a valle, che rafforzano la competitività e l’eccellenza del made in Italy.

La capacità produttiva italiana di cosmetici è riconosciuta nel mondo per l’innovazione delle formulazioni e la dinamica di servizio delle imprese; elementi, questi, che consentono alla filiera del cosmetico italiano di affermarsi sia sui mercati tradizionali che su quelli emergenti.

La cosmesi nel territorio lombardo

L’industria cosmetica lombarda rappresenta un’eccellenza nel mondo.

All’interno del territorio sono concentrate oltre il 51% delle aziende cosmetiche italiane e secondo i dati pubblicati dal Sole24Ore e riferiti al 2017, il 65% del make-up di tutto il mondo e di tutti i più grandi marchi internazionali nasce nel distretto lombardo.

Tra Crema, Bergamo, Milano e la Brianza si concentrano circa 500 aziende con fatturati a sei cifre in continua crescita: una ricchezza per il territorio, anche perché si tratta di imprese ad alto tasso di innovazione e con forti ricadute occupazionali.